contojpg
 

Cosa è il conto termico?
Il conto termico erogato dal G.S.E. è un pacchetto di incentivi e agevolazioni istituiti con il Decreto Ministeriale del 16 febbraio 2016, al fine di promuovere interventi per il miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici già esistenti ed incentivare la produzione di energia da fonti rinnovabili.


Riqualificare i propri edifici avvalendosi del Conto Termico 2.0 significa:

  • Migliorare le prestazioni energetiche e ridurre i costi dei consumi;
  • Recuperare in tempi brevi fino al 65% della spesa sostenuta;
  • Consentire alle Pubbliche Amministrazioni di esercitare il loro ruolo esemplare previsto dalle direttive sull'efficienza energetica;
  • Contribuire a costruire un “Paese più efficiente”.
Quali sono i beneficiari?
La domanda conto termico 2019, può essere presentata dai seguenti beneficiari:
  • Amministrazioni pubbliche;
  • Soggetti privati: ossia persone fisiche, condomini, titolari di imprese o di reddito agrario.
Tali soggetti, chiamati "soggetti responsabili" per essere ammessi agli incentivi devono aver sostenuto le spese per la realizzazione degli interventi ammessi nell'agevolazione e presentare la relativa domanda che può essere presentata anche mediante un soggetto delegato autorizzato.

Interventi ammessi per i privati
Vengono ammessi al bonus incentivi Conto Termico 2.0 del 2019 gli impianti di piccole dimensioni per la produzione di energia termica e gli interventi per il risparmio energetico. Per soggetti privati si intende le persone fisiche, i condomini, i soggetti titolari di reddito 'impresa o agrario.
  • Pompe di calore - Sia per la climatizzazione che per la produzione di acqua calda ad uso sanitario.
  • Caldaie, termo-camini a biomassa e stufe (a pellet e simili).
  • Sistemi ibridi a pompe di calore.
  • Impianti solari termici e termodinamici.
Le principali novità introdotte dal Conto Termico 2.0:
  • Snellita la procedura di accesso diretto per apparecchi a catalogo
  • Innalzato il limite per l’erogazione con un’unica rata da 600 a 5.000 euro
  • Ridotti da 6 a 2 mesi i tempi di erogazione degli incentivi
Gli incentivi sono corrisposti dal G.S.E. nella forma di rate annuali costanti della durata compresa tra 2 e 5 anni, a seconda della tipologia di intervento e della sua dimensione, oppure in un’unica soluzione nel caso in cui l’ammontare dell’incentivo non superi 5.000 euro.

Tempistica
La richiesta per accedere agli incentivi del Conto Termico 2019 va presentata entro 60 giorni dal termine dei
lavori. I tempi vanno rispettati in ogni caso, altrimenti non sarà possibile nessun rimborso per i lavori effettuati. Per quanto riguarda il rimborso promesso: la legge stabilisce che va ricevuto entro 30 giorni dalla fine del bimestre entro cui si è presentata la domanda.


Per qualsiasi informazione sul conto termico contattaci alla mail: contotermico@ARTarchitecture.it

Oppure completa il form qui sotto.